La Città dei Bambini - Programma Spettacoli

L'ingresso alla città dei bambini e gli spettacoli sono gratuiti.

Ogni sera sul calar del sole e quando si affacciano le stelle esilaranti avventure, racconti, storie e letture risvegliano la fantasia sopita, lo spirito di osservazione e il lato emozionale, creativo e partecipativo dei piccoli spettatori.

Solleticano l’innata curiosità dei bambini, strizzando l’occhio al gusto dell’avventura fantastica e gioiosa. Un messaggio attraverso personaggi immaginari e immaginati che suggerisce gli strumenti per capire e tradurre il mondo che li circonda!

Questa è l’area spettacoli nella Città dei Bambini:  perfomances teatrali, letture animate, spettacolari bolle di sapone daranno ogni sera  la buonanotte a tutti i bambini e le bambine di Festambiente! Non mancate!

Programma spettacoli 2016

 

Venerdì 5 agosto

ore 20,30 Città dei Bambini – LA TRIBU' DEI LETTORI. Letture animate a cura delle libraie di Madamadorè libreria giocattoleria.

Per tutte le età

Sabato 6 agosto

ore 18,00 Città dei Bambini L’Orchestrina del progresso propone un “Breve seminario di balli tradizionali”. Repertorio di balli tradizionali della Toscana e dell’Emilia Romagna: ballo del chiamo, manfrina aretina,  manfrone, ballo dei gobbi, veneziana, lavanderina, lavandera, quadriglia, ballo della lepre, sor Cesare. Durata 60'

Per ragazzi e adulti

 

Ore 21,00 Città dei Bambini L’Orchestrina del progresso in “Canti e balli del sud, del centro Italia e quelli degli Appennini”. Tante occasioni per condividere i balli legati alle culture locali.

Per ragazzi e adulti

Domenica 7 agosto

ore 18,00 Città dei Bambini L’Orchestrina del progresso propone un “Breve seminario di balli tradizionali”. Repertorio di balli tradizionali della Toscana e dell’Emilia Romagna: ballo del chiamo, manfrina aretina,  manfrone, ballo dei gobbi, veneziana, lavanderina, lavandera, quadriglia, ballo della lepre, sor Cesare. Durata 60'

Per ragazzi e adulti

.

ore 20,00 Città dei Bambini L’Orchestrina del progresso in “Canti e balli del sud, del centro Italia e quelli degli Appennini”. Tante occasioni per condividere i balli legati alle culture locali.

Per ragazzi e adulti

 

ore 21,00 Città dei Bambini – Compagnia Saltapalchi in "Cosa bolle in pentola???"

Spettacolo sull’educazione alimentare di Esther Cerri e Valeria Petri.

Il teatro e il teatro dei burattini si incontrano per raccontare la storia di una maga industriale che con i suoi cibi ci vuole imbrogliare. Una storia buffa, fatta di risate e poesia … Tutta a suon di mestolo e forchetta.

Per tutte le età

Lunedì 8 agosto

ore 18,00 Piazza Economia Civile – Fabio Saccomani in arte Mastro Bolla in “Labollatorio”: immersi, travolti da un gran numero di bolle di sapone diverse, bolle di fuoco, bolle girandole, fuga delle bolle, mille bolle, le bolle giganti, vi divertirete e ammirerete il cielo riempirsi di centinaia di bolle enormi.

Per tutte le età

 

ore 20,30 Città dei Bambini – LA TRIBU' DEI LETTORI. Letture animate a cura delle libraie di Madamadorè libreria giocattoleria.

Per tutte le età

Martedì 9 agosto

ore 20,30 Area Abitare sostenibile – Fabio Saccomani in arte Mastro Bolla nello spettacolo “Labollatorio”: immersi, travolti da un gran numero di bolle di sapone diverse, bolle di fuoco, bolle girandole, fuga delle bolle, mille bolle, le bolle giganti, vi divertirete e ammirerete il cielo riempirsi di centinaia di bolle enormi.

Per tutte le età

Mercoledì 10 agosto

ore 21,00 Città dei Bambini – Compagnia Saltapalchi "Chura e Marwe". Una fiaba interattiva africana di Esther Cerri e Valeria Petri.

Nella diversità l’incontro con l’amicizia, nell’avventura il coraggio della scelta. L’Africa con i suoi colori ed i suoi suoni, ci racconta una storia fantastica dove l’amore vince sempre.

Per tutte le età

Giovedì 11 agosto

ore 21,00 Città dei Bambini Le Mille e un granello in “Il Laboratorio dei sogni”.

Due fate ed un folletto pasticcione lavorano a pieno ritmo nel loro laboratorio: realizzano sogni per

i bambini che non riescono a dormire la sera e che chiedono aiuto inviando loro una stellina. La stellina viene macinata e trasformata in polvere magica, che darà vita di volta in volta ad una storia: "I vestiti nuovi dell'imperatore" di Hans Christian Andersen, "Il leone e il topo" e "Il pavone e la gru" di Esopo, "A sbagliar le storie" di Gianni Rodari.

Per grandi e piccini

 

Dopo lo spettacolo creazione collettiva di un racconto (con l'ausilio di un Dado Cantastorie). La storia inventata dal giovane pubblico verrà illustrata, improvvisando, dalla sand artist. 

Venerdì 12 agosto

ore 20,30 Città dei Bambini – LA TRIBU' DEI LETTORI. Letture animate a cura delle libraie di Madamadorè libreria giocattoleria.

Adatto a tutte le età

 

ore 21,00 Città dei Bambini – Le Mille e un granello in “Sulle orme di Rodari: il treno numero 75”. Alla ricerca di una spensieratezza ormai persa nel caotico mondo degli adulti, due folletti insegneranno a piccoli e grandi spettatori che il tempo non si perde, siamo noi che ci perdiamo per star dietro al tempo e a tutti gli impegni con cui lo riempiamo. A questo scopo si partirà su di un treno magico, dal cui finestrino si scopriranno tante storie tratte dalle Favole al telefono di Gianni Rodari: “Il filobus numero 75”, “Il pozzo di Cascina Piana”, “La strada che non andava in nessun posto”, “Il bastone fatato”, “A sbagliar le storie”. Per grandi e piccini

Sabato 13 agosto

ore 21,00 Città dei Bambini “Ullallà Teatranimazione in collaborazione con La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale in “GNAM! … ma quando si cresce nonna?”

Due fratelli si ritrovano attorno ad un tavolo e tra pentoloni e mestoli ricordano le estati passate in campagna a casa della nonna. Improvvisi e impazienti, i ricordi dell'infanzia affiorano inevitabilmente rincorrendosi uno dopo l'altro come gli ingredienti per una torta dai mille sapori. I due fratelli si divertono ritrovando le vecchie foto di quando erano piccoli e si emozionano ripensando a tutte le cose che nonna sapeva fare con le sue mani. Come in una festa coinvolgono nella danza il pubblico in sala per finire nel ricordo della ricetta della nonna per la sua torta.

In scena un tavolo, metafora del luogo di incontro dove si sviluppano relazioni, momenti per banchetti conviviali, dove si apprende, dove si crea, dove ci si scontra ed infine luogo di ricordi.

Uno spettacolo per parlare di crescita, cibo, ricordi e di relazione. Per tutte le età

Domenica 14 agosto

ore 21,00 Città dei Bambini – “Ullallà Teatranimazione in collaborazione con La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale in “Scarpette di Cenerentola, ovvero le storie che viaggiano”.
Le fiabe sono tornate! La loro origine si è persa nel tempo, ma sono ugualmente arrivate fino a noi attraverso la tradizione orale. Il loro è stato un lungo viaggio fra le culture del mondo, per poi arrivare ad essere un grande patrimonio mondiale. Cenerentola, il gatto con gli stivali, Pollicino, sono infatti il primo esempio di interculturalità; le troviamo in ogni angolo del mondo. La prima Cenerentola si pensa sia nata in Cina e la notte del ballo portava ciabattine infradito; in Marocco indossava zoccoletti; in Europa scarpette di cristallo o vetro. Un viaggio che non mancherà di stupire, divertire, commuovere, apprezzare la grande ricchezza delle diversità. Per tutte le età

Lunedì 15 agosto

ore 21,00 Città dei bambini –  La compagnia Arts & Crafts e Teatro del Topo Birbante presentano “Il Circo inventato” di e con Stefano Stefani e Irene Paoletti.

Un ex direttore di un circo dismesso ricorda con nostalgia i tempi del successo. I suoi artisti se ne sono andati in balìa di storie incredibili e a lui sono rimaste solo le sue amiche pulci che si stanno alacremente allenando per mettere su uno spettacolare CIRCO DELLE PULCI. Il Direttore è pronto a riprendere il suo ruolo con entusiasmo, ma improvvisamente non riesce più a parlare ma solo a produrre suoni buffi. Una strana fata pasticciona arriva in suo soccorso per mostrargli che non serve né tendone né trapezisti: la capacità di inventare sogni, giocando con il teatro e la fantasia possono realizzare uno spettacolo straordinario. Il nostro protagonista apre le porte del suo cuore e della sua mente e attraverso gag, trasformazioni e colpi di scena regalerà alla sua fata e al pubblico il sogno tanto atteso.

Dai 3 anni.