Resoconto finale

22.04.2014 15:15 a cura di Festambiente - Stampa

Si è chiusa in Bellezza, e in nome della Bellezza, la XXVesima edizione di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente, che ha festeggiato il quarto di secolo chiudendo con la notte bianca in compagnia di Malika Ayane e Boosta dei Subsonica. Nonostante la crisi la risposta del pubblico non ha deluso le aspettative. Tanti i visitatori che hanno partecipato alla serata conclusiva e lasciandosi prendere da quella che è stata una delle novità dell'edizione 2013: la notte bianca in compagnia di artisti di strada, musicisti, giocolieri e piatti etnici per riprendere il tema dell'integrazione a cui è stata dedicata l'ultima serata.

 

In 10 giorni sono state risparmiate circa 58 tonnellate di anidride carbonica, grazie all'accordo con AzzeroCO2. Bene anche la raccolta differenziata dei rifiuti, avviati al riciclo e al compostaggio, che ha superato il 90%.

 

Tra i momenti clou che hanno segnato questa venticinquesima edizione c'è il blitz fatto con Goletta Verde davanti alla Costa Concordia, al Giglio, con uno striscione con su scritto “581 giorni: la Concordia è ancora qua!”. O la sbiciclettata da Grosseto a Rispescia, sull'Aurelia, organizzata in occasione della bici bianca installata a ricordo dei ciclisti uccisi. Anche i riconoscimenti dati alle 10 spiagge più belle d'Italia, con il premio “La più bella sei tu”, o il premio “Ambiente e legalità” conferito ai giornalisti, alle forze dell'ordine e agli imprenditori che hanno detto no alla mafia.

Torna indietro