Mostre

17.04.2014 12:28 a cura di Festambiente - Stampa

Numerose le mostre presenti a Festambiente che attraverso fotografie, testi e dati presentano temi di attualità di grande rilievo dal punto di vista ambientale e naturalistico. Un modo per coinvolgere e sensibilizzare il visitatore sulle tematiche dell’ecologia e sull’impegno civile e sociale di Legambiente.

 

PROGRAMMA 2013

In ricordo di BRUNO D'ALFONSO

 

 Bruno D’Alfonso, noto anche come Bda, è stato fra i più  apprezzati fumettisti italiani degli ultimi trent’anni.  Attraverso la sua vena satirica, semplice ma severa, ha  accompagnato prima su Paese Sera, poi sul Corriere della  Sera, sul Mondo e su altri periodici, la cronaca italiana e  evidenziandone con impietosa dolcezza le contraddizioni.  Aveva realizzato diverse campagne di sensibilizzazione,  cercando di affrontare sempre con ironia temi diffi cili come  la sicurezza stradale, l’integrazione o gli stili di vita      sostenibili. Bruno era anche un amico di Legambiente, ha  pubblicato per diversi anni le sue vignette su La Nuova  Ecologia, il mensile dell’associazione, disegnando inoltre  alcuni poster divulgativi per Festambiente. Lo scorso anno, il  7 novembre, se n’è andato all’età di soli 59 anni. Vi invitiamo, per ricordarlo, a visitare le opere che aveva realizzato per noi e che sono esposte permanentemente negli spazi dedicati alle mostre di Festambiente. Vi segnaliamo le mostre Everyday Ecology nata dalla creatività di BDA, così era conosciuto, sui comportamenti quotidiani all’insegna della sostenibilità e Acqua un diritto di tutti sul consumo razionale della risorsa idrica.

 

DONNAMBIENTE

Wangari Maathai fondatrice nel 1977 del movimento “Cinture Verdi” che il giorno in cui ricevette il Premio Nobel per la Pace decise di festeggiarlo piantando un albero. Julia Hill che nel 1997 si arratl_files/redazione/immagini_pagine/Mostre/mostraDonnambiente.jpgmpicò su di una sequoia per protestare contro l’abbattimento di una foresta di alberi millenari nel nord della California e ne discese dopo 2 anni e 8 giorni. E ancora Celia Cherrez, Laura Conti, Vandana Shiva e il suo pensiero “politico ecofemminista”; Severn Cullis-Suzuki la bambina che con il suo discorso, pronunciato ai delegati delle Nazioni Unite, zittì il mondo per 6 minuti. 

H2O

L’accesso all’acqua è ancora oggi un’importante sfi da per lo sviluppo che
la comunità internazionale non è riuscita a fronteggiare. Una delle scommesse
centrali di questo secolo sarà quindi il riconoscimento del diritto universale all’acqua, elemento centrale per lo sviluppo umano e strumento di lotta alla povertà. Sfide che arrivano fin dentro le nostre case affinché ogni cittadino, informato sulle ripercussioni globali dello spreco
idrico sia chiamato ad adottare accorgimenti salva-acqua. Campagna WATER - Water Access Through Empowerment of Rights.

FRANCO ROMANO PER FESTAMBIENTE

Design artistico, creatività che incontra l’ambiente e ridà vita a ciò che viene abbandonato dal’uomo e dalla natura stessa. Tutto questo è Artearcobaleno, la proposta di eco-design di Francesco Romano che porterà le sue opere, i suoi complementi d’arredo all’interno di alcuni spazi di Festambiente: lampade, tavoli, panchine realizzate con avvolgibili saranno in esposizione nell’area Abitare sostenibile, al cinema e nel backstage che ospita gli artisti. www.artearcobaleno.com

 

Un'idea di Bellezza

SETTE ARTISTI PER FESTAMBIENTE

a cura di Mario Papa

Sette giovani artisti indagano percorsi formali eterogenei ma uniti da un fi ne comune: contrastare l’anestesia indotta dai messaggi visuali più pervasivi e omologati per suggerire e sostenere una nuova e vitale idea di bellezza. Un’idea che non si fermi alla superfi cie patinata delle cose ma, fornendo molteplici e originali registri di lettura, sia in grado di approfondirne le implicazioni simboliche e le suggestioni spirituali. Natalia Cellini, Oscar Corsetti, Luca Grechi, Michele Guidarini, Francesco Minucci, Lapo Simeoni, Giuseppe Zanoni.
In collaborazione con:

 

tl_files/redazione/immagini_pagine/Mostre/mostralogocedav4_obbligatorio.JPG tl_files/redazione/immagini_pagine/Mostre/msotraLogoFondazione_obbligatorio.jpg

INIZIATIVE ALL'INTERNO DELLA MOSTRA

 

Venerdì 9 Agosto

ore 21.30 Musica in … bellezza. Intermezzo musicale con Martina Barlotta alla chitarra e Giuseppe Alessio d’Inverno al violino.

 

Lunedì 12 Agosto

ore 21.00 Spazio Mostra Clorofi lla off - Lo zucco. Il vino del fi glio del re dei francesi di Lidia Rizzo Durata: 60’ - Cosa portò l’uomo più ricco della seconda metà dell’Ottocento a morire in una terra di provincia nel profondo Sud dell’Italia? Una splendida tenuta, un vino: lo Zucco. Il Duca d’Aumale era il fi glio di Luigi Filippo, il primo Re “borghese”, chiamato Re dei Francesi. Fu esiliato dalla sua amata Francia e ritrovò in Sicilia la terra dove applicare i precetti “agricoli” di Virgilio.

tl_files/redazione/immagini_pagine/Mostre/mostrafoto mostra unideadibellezza.JPG

 

 

Martedì 13 Agosto

ore 22.30 Proiezione del documentario Come un uomo sulla terra di Andrea Segre e Dagmawi Yimer Durata: 60’ - Un viaggio di dolore e dignità, attraverso il quale si riesce a dare voce alla memoria quasi impossibile di sofferenze umane, che non potevano rimanere ancora a lungo nascoste.

 

Mercoledì 14 Agosto

oreore 21.30 Clorofilla off Sulle tracce dei ghiacciai: missione in Caucaso di Marco Preti Durata: 52’ - Il fotografo Fabiano Ventura e il suo team si dirige verso il Caucaso georgiano per studiare i cambiamenti climatici. Testimonianze fotografi che di esploratori di fi ne ottocento e di inizio novecento saranno messe per la prima volta a confronto con le medesime inquadrature di Fabiano Ventura e analizzate scientifi camente per determinare lo stato di salute di alcuni dei ghiacciai più importanti del mondo.

 

MOSTRE

 

Giovedì 15 Agosto

ore 18.30 Clorofilla off: SLOW SCHOOL - Corsi speciali di recupero di Alessio Brizzi con la collaborazione degli studenti della classe I B della Sezione Classica del Polo Liceale “P Aldi” di Grosseto. Sfi dati da un misterioso personaggio con la maschera che non crede più nella capacità della scuola di rispondere alle esigenze pressanti del mondo, gli studenti di una classe delle superiori, con l’aiuto di una professoressa fuori dagli schemi, mettono in atto un progetto in nome di valori oggi più che mai irrinunciabili quali il rispetto dell’ambiente, il lavoro di squadra e la solidarietà. Progetto ‘Crescere Giovani’ della Regione Toscana, Dipartimento Servizi alla Persona Provincia di Grosseto, Polo Liceale P. Aldi di Grosseto nell’ambito del progetto: sistema sostenibilità alla cittadella dello studente di Grosseto, iniziativa progettata e coordinata da Francesca R. Mastrandrea - Rete Istituti d’Istruzione Superiore Cittadella dello Studente di Grosseto con la collaborazione di Fabrizio Santini (Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile - Roma), (LEA Laboratorio di Educazione Ambientale la Finoria - Gavorrano - Gr).

ore 21.30 Clorofilla off: I cavalieri della laguna di Walter Bencini
Durata: 100’ - Un viaggio umano e poetico all’interno della comunità dei pescatori della laguna di
Orbetello, per scoprire, attraverso le storie dei protagonisti, un nuovo modo di pescare centrato sulla
sostenibilità.

 

Venerdì 16 Agosto

ore 21.30 Sospesi tra due mondi di Federico Santini
Durata: 42’ - Documentario sullo stato degli anfi bi in Italia selezionato per il Sondrio fi lm festival e per il Gran Paradiso fi lm festival di Federico Santini

 

Domenica 18 Agosto

ore 21.00 Clorofilla off: Il santo nero di Antonio Bellia
Durata: 75’ - Francis e Mirelle, due giovani africani arrivati sulle coste siciliane in fuga dai soprusi e dalle persecuzioni della dittatura del Congo, si sono stabiliti ad Agrigento, frontiera liquida del Mediterraneo. Seguiamo i due giovani protagonisti attraverso un racconto drammatico e sensuale, che mette in risalto, partendo dall’esperienza personale, i temi universali dell’integrazione e dei diritti dell’Uomo... Tutto si fonde metaforicamente nella catarsi pagana/religiosa che celebra San Calogero, il santo nero, venerato da secoli dal popolo degli Agrigentini. I due protagonisti Mirelle e Francis incarnano la parabola del Santo

 

 

Torna indietro