Mostre

Numerose le mostre presenti a Festambiente che attraverso fotografie, testi e dati presentano temi di attualità di grande rilievo dal punto di vista ambientale e naturalistico. Un modo per coinvolgere e sensibilizzare il visitatore sulle tematiche dell’ecologia e sull’impegno civile e sociale di Legambiente.

Se volete organizzarvi in tempo per partecipare alle nostre iniziative potrete seguirci e informarvi sulla nostra pagina Facebook o potete iscrivervi alla nostra newsletter.

"Blu d'oltremare scuro" - Mostra di arte contemporanea

L’attualità è segnata da annunci quotidiani di nuovi sbarchi di profughi sulle coste dell’Italia Meridionale, contrassegnata da frequenti naufragi di migranti abbandonati al loro tragico destino. Popoli che si spostano dai Paesi dell’Africa e Medio Oriente distrutti dalle guerre, dittature, fame e carestie.  Il Mediterraneo,lo hanno solcato navi fenice, etrusche, greche,romane,arabe, portando da l’una a l’altra sponda merci, persone, oggetti, piante, semi ma anche culture e civiltà diverse. Il Mediterraneo è stato luogo di scontri ma soprattutto luogo di incontro, mutando così la vita di interi popoli. Attraverso gli scambi, l’Europa, si è arricchita di un grande patrimonio che alle basi delle arti e della cultura. La sensibilità degli artisti Andrea Massaro e Leonardo Cambri verso il dramma dei migranti ha fatto sviluppare le tematiche della mostra. Il titolo è evocativo di quanto sta accadendo intorno a noi e si adatta perfettamente agli argomenti trattati ”Blu d’oltremare scuro” Come dice Cambri: Blu e il colore del mare. D’oltremare è il viaggio. Scuro la disperazione.

Le opere hanno lo scopo di far riflettere e generare sentimenti e valori, come la compassione, che rende partecipe, in parte, al dramma altrui.

Eterno ritorno, in natura non esistono scarti ma solo risorse

Mostra proposta da Novamont che dimostra con i fatti una filosofia in cui noi crediamo fortemente: gli scarti non esistono, sono beni che, se utilizzati in modo intelligente, possono essere dei tesori. I prodotti esposti sono biodegradabili in tempi brevi e sono ricavati da cicli virtuosi: a Festambiente utilizziamo i loro prodotti, riuscendo a riciclare il 90% dei rifiuti del festival. Non perdete questa occasione di conosce un esempio concreto di economia circolare e di come tutti quello che ci circonda  può essere usato e riutilizzato all'infinito.

“Scatti di riserva"

Contest fotografico promosso da Circolo Festambiente di Legambiente nell’ambito del progetto “Pro.Va.Re. Natura”, progetto di valorizzazione e di conoscenza della rete dele riserve naturali della Provincia di Grosseto, finanziato dalla Provincia di Grosseto e realizzato con la collaborazione della Regione Toscana – Direzione Ambiente, per valorizzare il patrimonio della riserve presenti nella provincia di Grosseto.

10 solo le foto selezionate per rappresentare le riserve, in cui natura, agricoltura, tradizioni e cultura si intrecciano in una cornice unica e ineguagliabile.

Agire insieme per ripartire

Prima tappa di un percorso espositivo che prevede 4 sezioni fotografiche per raccontare le operazioni di recupero e messa in sicurezza del patrimonio culturale delle Marche colpito dal Sisma Centro Italia. Foto, dati, racconti di comunità, testimoniano il lavoro fatto dal Gruppo Protezione Civile Beni Culturali Legambiente Marche: una sintesi fra il “saper fare marchigiano” e l’attaccamento della comunità al proprio patrimonio culturale. la mostra sarà visitabile all'interno del padiglione del turismo sostenibile.

MEDWOLF – Le migliori pratiche di conservazione del lupo nelle aree Mediterranee

Conoscere il lupo, le sue caratteristiche, l’organizzazione sociale e la sua distribuzione in Europa attraverso un percorso in 9 pannelli. Come sia difficile la gestione della coesistenza di questa specie, protetta da normative nazionali ed Europee, con le attività umane, in particolare, con quelle agricole. Visitabile dal 5 al 15 agosto a Festambiente, Rispescia (GR).

Progetto realizzato con lo strumento finanziario Life della Commissione Europea LIFE11NAT/IT/069

Il Giardino di Spoerri

La mostra fotografica di Stefano Denanni è stata creata per fare da contorno all’opera “Aquae Golem” insieme ad altre sculture dell’artista Daniel Spoerri, realizzata ed esposta a Marina di Grosseto in occasione dei mondiali di Vela nel 2014. Un viaggio, attraverso fotografie in bianco e nero, nel celebre “Giardino di Spoerri” nel comune di Seggiano.

Donnambiente

tl_files/file redazione sito/immagini pagine/Mostre/mostre.jpgWangari Maathai fondatrice nel 1977 del movimento “Cinture Verdi” che il giorno in cui ricevette il Premio Nobel per la Pace decise di festeggiarlo piantando un albero.

Julia Hill che nel 1997 si arrampicò su di una sequoia per protestare contro l’abbattimento di una foresta di alberi millenari nel nord della California e ne discese dopo 2 anni e 8 giorni.

E ancora Celia Cherrez, Laura Conti, Vandana Shiva e il suo pensiero “politico ecofemminista”; Severn Cullis-Suzuki la bambina che con il suo discorso, pronunciato ai delegati delle Nazioni Unite, zittì il mondo per 6 minuti.

imPact

Mostra imPACt8 pannelli per raccontare la storia della Politica Agricola Comunitaria e gli obiettivi della recente riforma che l’ha interessata, verso un’agricoltura più verde, attenta all’ambiente, amica della biodiversità e alleata del clima. Una PAC rinnovata che punta sulla sicurezza alimentare, la qualità degli alimenti e la sana alimentazione. Visitabile all’interno dello stand imPACt. Azione cofinanziata dalla Commissione europea/ AGRI.2016-0183

Il sogno di Angelo

La mostra “Il sogno di Angelo” è un racconto per immagini, sospeso nel silenzio, tra l’onirico e il reale, che non ha bisogno di parole inventate, ma dei ricordi di chi lo ha conosciuto.

Angelo Vassallo, ricordato da tutti come il sindaco pescatore, è un grande esempio di onesta politica. I suoi progetti sono stati raccolti dai suoi amici e concittadini: le cinque vele per il mare, la valorizzazione del territorio, la riqualificazione dei borghi collinari, la gestione dei rifiuti sono solo alcuni degli obiettivi di Angelo, che oggi portano avanti amministrazione comunale e popolazione locale.

Ricordare Angelo è per noi un dovere. Lo facciamo con una mostra che anticipa un  progetto editoriale collettivo, nato dalle nostre emozioni ed esperienze: conoscere la famiglia e gli amici, ascoltare gli aneddoti, sentire gli odori, i suoni, guardare il mare di questo magnifico Cilento e accorgersi del contrasto tra i colori che in questo piccolo mondo è netto, senza mezze misure. Come era Angelo nella sua vita, nella sua amata pesca, nella sua onesta politica. Una produzione di Unatandem. Marta Dal Prato, Licio Esposito, Paola Vacca, Peppe Ruggiero. Visitabile dal 5 al 15 Agosto.