Energie Rinnovabili

Si definiscono fonti rinnovabili di energia (Fer) quelle fonti che, a differenza dei combustibili fossili e del nucleare, possono essere considerate virtualmente inesauribili.
Le energie rinnovabili di cui si parla più spesso sono quella solare, quella eolica, quella idroelettrica, quella geotermica e le biomasse. Un elenco rigoroso è quello indicato dal Decreto legislativo n. 28 del 3 marzo 2011, che elenca le seguenti energie: solare, eolica, idraulica, biomassa, aerotermica, geotermica, idrotermica e oceanica,
gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e biogas.
tl_files/file redazione sito/banner/Solare termico - Grosseto_2.JPG

Le Fer presentano importanti vantaggi in quanto generalmente hanno un impatto ambientale limitato rispetto alle fonti tradizionali, in termini di emissioni inquinanti. Inoltre possono consentire la cosiddetta "generazione distribuita", cioè possono essere sfruttate in maniera diffusa sul territorio, tanto che anche i singoli cittadini, le aziende agricole, le piccole e medie imprese, gli enti pubblici possono diventare produttori di energia elettrica e di calore. Infine, le Fer costituiscono un indubbio stimolo all'economia e all'occupazione, proprio perché hanno filiere produttive lunghe, che coinvolgono molta forza lavoro (aziende che producono le tecnologie, distributori, rivenditori, installatori, progettisti, ecc.).

Per questo motivo Legambiente si è da sempre impegnata a promuovere e favorire lo sviluppo delle Fer. Il Centro per lo sviluppo sostenibile di Rispescia ospita nella sua struttura, dal 2003, il Centro nazionale per la promozione delle fonti energetiche rinnovabili di Legambiente: punto di riferimento per cittadini, enti pubblici e imprese interessate alle applicazioni delle fonti alternative e all'efficienza. Per saperne di più o avere informazioni in merito si può visitare il portale del Centro, all'indirizzo www.fonti-rinnovabili.it.

Il Centro svolge diverse attività tra le quali: sportello informativo per cittadini, enti locali e imprese; ricerche e studi sulla diffusione delle Fer; progetti di divulgazione e sensibilizzazione in accordo con enti locali e soggetti privati; realizzazione di eventi e convegni a tema; campagne di comunicazione; corsi di formazione; appuntamenti fieristici.

Dal 2005, il Centro per le Rinnovabili ha stretto un importante accordo con il Credito cooperativo, al quale hanno aderito circa 100 BCC (banche del credito cooperativo) di tutta Italia, che erogano finanziamenti a tasso agevolato per interventi nel campo delle fonti rinnovabili e dell'efficienza energetica. Ad oggi, greazie all'accordo, sono stati finanziati oltre 5.000 progetti per un totale di quasi 250 milioni di euro.

Per saperne di più clicca qui.